Home Produzioni La Stanza di Sarah
La Stanza di Sarah PDF Stampa E-mail

ovvero la fine delle illusioni

testo elaborato da Associazione Culturale ColChiDeA

sabato 2 aprile 2011 alle 20:45

Teatro Comunale Odeon
via Marconi, 5 - Lumezzane (BS)
ingresso libero
spettacolo proposto all'interno della Rassegna “Vers & Ùs 2010-11

con Andrea Ciceri (Larry), Manuela Misiti (Maureen), Anna Palladino (Annie) e Marco G. Palladino (John)

a cura di Sara Chillemi e Marco G. Palladino

scenografia di Marco G. Palladino

info: 333 6110522 - www.colchidea.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

locandina - invito - comunicato stampa
locandinaVers & Ùs - pieghevole Vers & Ùs

 

Note di regia / Note al testo

2011. Annie e' una singolare ragazza americana al suo primo appuntamento con il giovane Larry. Al ristorante conoscono John e Maureen, una coppia di anziani signori che chiede alla ragazza di travestirsi per una sera da Sarah, la giovane figlia della famiglia presso cui lavorano, morta anni prima. Lo scopo: dare un po’ di felicità agli ultimi giorni di Emma, sorella maggiore della ragazza, malata di cancro. La ragazza accetta, innescando un complesso scambio di ruoli i cui risvolti inquietanti e drammatici condurranno verso un finale inaspettato...

Con questo testo abbiamo deciso di concludere la nostra esplorazione dell’animo umano, le sue sfaccettature più drammatiche, e i risvolti più spassosi. Con la Trilogia delle Illusioni abbiamo voluto metterci in gioco, interpretare vari impulsi e stati umani, varie relazioni e varie tensioni...

Questo spettacolo è un thriller psicologico, una di quelle storie che ci piacerebbe fossero solo e sempre inventate: inquietante, depravata, disgustosa. Non è una commedia, quindi non fa ridere; non è un dramma, quindi non fa piangere. E' un giallo psicologico che fa pensare, che obbliga lo spettatore a studiare il personaggio, a scoprirlo, per poi accorgersi - forse - di aver sbagliato.

Dopo aver finto con “Uno Strano Matrimonio” e dopo aver sognato insieme a Rose in “Mademoiselle Papillon”, quest’anno scoprirete un altro frammento della psiche umana… Annie e i personaggi che la circondano alternano ironia e cattiveria, amore e follia, in una sorta di danza macabra, che si trasformerà  in una vera e propria lotta per la sopravvivenza.

 
Associazione Culturale ColChiDeA

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!